Qualità al Top

Misura su CMM Mitutoyo

La politica della Torneria Pizeta è di continua crescita tecnologica, crescita organizzativa e crescita commerciale.

Il percorso di miglioramento continuo della società trova la sua maggiore manifestazione nella qualità dei particolari prodotti e del servizio offerto al cliente.

Entrata in alcuni dei settori tra più esigenti, Pizeta ha sentito la necessità di fornire prodotti di maggiore qualità. Questo ha spinto i titolari, Rolando Zerbato e Roberto Peron, a investire su un sistema di gestione migliore. E’ stato così affrontato con successo il passaggio alla certificazione ISO 9001-2015.

 

Attualmente le fasi di controllo sono distribuite tra l’ingresso della materia prima e la spedizione del materiale finito.

La prima fase riguarda le barre grezze in entrata, di cui vengono controllate la forma, la dimensione e si verifica che la composizione chimica sia quella richiesta dal cliente.

Dopo il set-up della macchina, il controllo qualità (C.Q.) esegue il benestare su tutte le quote e le note a disegno, segnalando al personale di attrezzaggio eventuali anomalie da correggere. Quando il benestare è dato, il C.Q. compila il piano di controllo (P.C.) per gli operatori di controllo in produzione. Il P.C. è inserito in un software apposito, che stabilisce la frequenza di controllo e lo strumento da utilizzare. Per monitorare e anticipare eventuali derive e pezzi fuori tolleranza, il software è in grado di avvertire di problematiche in corso grazie all’utilizzo di indici statistici come il cp-cpk. Queste indicazioni possono poi essere trasformate in report statistici all’occorrenza, quando il cliente ne dovesse fare richiesta.

Dopo la produzione e il lavaggio, i pezzi possono essere controllati visivamente e con dime al 100%, sia in ambiente esposto, sia in camera bianca.

In caso di trattamenti esterni, il controllo si estende anche a questi, con verifiche sul trattamento eseguito per mezzo del certificato fornito dal trattamentista e con un controllo visivo/dimensionale che ne evidenzia eventuali problematiche.

 

Ogni tornio è provvisto di un suo pc-monitor che visualizza in tempo reale lo stato di avanzamento della produzione e su cui è possibile registrare le misurazioni fatte, direttamente in macchina. Su questi monitor vengono visualizzate le registrazioni salvate precedentemente, quindi all'operatore è consentito di vedere sul grafico apposito eventuali derive delle quote.

In area di produzione sono inoltre dislocate le isole di controllo, una per ogni operatore, che sono equipaggiate con gli strumenti di misura che non potrebbero stare direttamente in macchina, come l'altimetro e gli strumenti più ingombranti.

 

La sala di controllo principale è climatizzata ed è fornita di strumenti estremamente avanzati e precisi. Nei primi mesi del 2014, con l’ingresso della macchina di misura tridimensionale si è integrato il già ben composto parco di strumenti di misura. Nel 2017 è stato inserito un nuovo profilometro che va a completare il ventaglio di strumentazione, permettendo di fare agevolmente misure che prima erano estremamente difficili da ottenere.

 

Gli strumenti principali presenti in sala di controllo sono i seguenti:

 

Tutti gli strumenti vengono verificati da una azienda esterna che fornisce anche il software per la gestione delle scadenze e dei certificati.